Comre creare e usare le infografiche per il blog

Come creare e usare le infografiche per il tuo blog

Marketing

Sicuramente qualche volta hai notato che per alcuni articoli creo delle infografiche e con questo post condividerò con te le informazioni su come creare e usare le infografiche per il blog. Cosa hanno di cosi particolare per attirare l’attenzione di chi le legge?

Cos’è un’infografica?

È un’informazione presentata più sotto forma di grafica che testo.  Si gioca con forme, colori, icone e disegni per presentare idee, concetti e dati senza utilizzare troppe parole.

Perché crearla per il proprio blog?

  1. Esperto

Crei la tua posizione da esperto! Le infografiche, grazie alla loro forma, riescono a trasmettere delle informazioni interessanti e di valore sui concetti, dati o fenomeni non sempre semplici da spiegare. Esse attirano l’attenzione perché sono chiare (se fatte bene 😉).

  1. Modi di usarle

Le puoi utilizzare non solo all’interno del blog post, ma anche sui canali social, soprattutto Facebook e Pinterest oppure caricarli sui siti che raccolgono le infografiche. In questo ultimo caso non solo condividi la tua infografica con una community interessata proprio a questo tipo di informazioni, ma ottieni anche dei link verso il tuo blog!

  1. Viral e SEO

Le infografiche diventano virali in rete, sono chiare, simpatiche e trasformano dei concetti difficili in messaggi immediati. In più si posizionano bene su Google, attirando l’attenzione dei lettori se cercano i risultati per immagini! Guarda cos’è successo al mio articolo di paragone tra WordPress.com e WodPress.org 😉. L’infografica è finita in prima posizione.

  1. Visibilità

Utilizzando sempre le stesse forme, il tuo logo, la stessa gamma di colori, i tuoi font preferiti e il tuo stile di linguaggio e scrittura diventi riconoscibile grazie alle tue infografiche e quindi più visibile.

  1. Emozioni

L’ho scritto tante e tante volte che il blogging è emozione. Se vogliamo leggere le cose secche andiamo su Wikipedia, ma se decidiamo di leggere una blogger è perché ci provoca delle emozioni. Le infografiche vanno proprio in questa direzione, aiutano a creare queste emozioni perché forniscono delle informazioni immediatamente leggibili con un messaggio chiaro. Puoi far ridere, arrabbiare, riflettere, ma sicuramente grazie ad un’infografica ben fatta non si scorderanno di te perché crei le esperienze.

Come-realizzare-un-infografica-sketchnote

Quali programmi utilizzare per creare delle infografiche?

Il mio preferito è Canva, ma sto testando in questo momento anche Piktochart. Entrambi sono gratuiti e molto intuitivi.

Altri: Infogr.am, Ease.ly, Visua.ly, Crello.

Ti consiglio anche uno strumento per abbinare i colori per le tue infografiche, si chiama Color Wheel – Calculator. Inserisci il codice del colore di base e il calcolatore te ne propone altri: complementari, monocromatici, analoghi. Davvero uno strumento valido e in più gratuito, che ti aiuterà a scegliere i colori giusti.

Come-creare-usare-le-infografiche-blog2

Che tipo di infografiche creare?

Hai molteplicità di possibilità:

  • curiosità sul tuo blog o sul tuo settore
  • mini media kit del tuo blog
  • promozione di un’idea
  • spiegare come funziona un prodotto o un servizio
  • fare un benchmarking (paragonare) tra più soluzioni, idee, prodotti
  • vantaggi di una soluzione o di un prodotto o di seguirti
  • raccontare una storia
  • ispirare con delle soluzioni
  • prevedere trend futuri
  • case study
  • descrivere certi fenomeni

Quali errori evitare?

  • utilizzare i font troppo poco leggibili (tipo hand writing)
  • condividere troppi dati
  • farla diventare un rotolo di carta igienica 😉, per cui, per arrivare in fondo bisogna scrollare troppo la pagina!

Dove promuoverla in rete?

Due siti gratuiti con la possibilità di inserire anche dei link verso l’articolo che io utilizzo per condividere le mie infografiche sono Infographiclove e Visualy.

Come creare e usare le infografiche per il blog

Come iniziare?

Pensa ad un tuo post e a come potresti presentarlo sotto forma grafica. Quali concetti sono importati? Quali icone, foto, parole chiave potresti individuare? All’inizio non sarà semplice e molto probabilmente le tue creazioni non ti piaceranno, ma ti assicuro che vale la pena iniziare!

Se hai dei post sul tuo blog con delle infografiche mi farebbe piacere vederle, metti nei commenti il link 😊

Se, invece, non hai ancora iniziato a crearle, spero che con questo post di averti convinta a provare.

Mi farà piacere il tuo like sulla mia pagina Facebook 🙂 , potrai restare aggiornato sui contenuti interessanti per il blogging!

A presto.
Agnieszka

  • Claudia Boccini

    Ecco due due vecchie grafiche (ma non so se considerarle infografiche!),entrambe create nel 2014:
    http://bussoladiario.com/2014/06/come-nasce-e-cresce-un-post-dallideazione-alla-diffusione.html
    http://bussoladiario.com/2014/03/come-scrivere-un-post-interessante-il-promemoria-dei-6-punti.html

    a me piace oggettivamente più la seconda!

    • Si, la seconda è decisamente un’infografica :), la prima direi di no, perché non può “viaggiare” da sola in rete! Comunque la seconda mi piace molto! Grazie per averla condivisa con me.

  • Marina Lo Blundo

    Grazie per questo post! Adoro le infografiche! Sul mio blog di archeologia ho creato una pagina apposita di archeoinfografiche: sono ancora pochissime, ma cresceranno nel tempo. Proprio come dici, bisogna svilupparle con criterio, non si possono tirar via, sennò si ottiene l’effetto opposto. Ecco il link (l’anteprima non è granché, ma meglio non sono riuscita a fare): https://generazionediarcheologi.com/archeoinfografiche/
    Altre infografiche sono disseminate nella categoria di post sul diritto dei beni culturali: diciamo che la materia si presta, in qualche caso, a schematizzazioni (ad es. in questo caso: https://generazionediarcheologi.com/2016/11/21/diritto-beni-culturali-alienazione-prelazione/)
    Ne ho usate anche sul mio teablog: https://ilmiote.wordpress.com/?attachment_id=2151 e https://ilmiote.wordpress.com/2017/02/25/te-verde/te-verde-2/
    Va detto che però, a differenza di quello che consigli tu, io tendo a farle sempre diverse l’una dall’altra. è pur vero che facendone poche mi sembra di potermi sbizzarrire, ma forse semplicemente devo trovare la mia strada…

    • La Chimera di Arrezzo è fantastica :-D. Mi piacciono le tue infografiche anche se secondo me, su alcune c’è forse un po’ troppo testo (tipo il Colosseo), invece quella del te (la seconda, perché la prima non si apre) è chiarissima e mi piace molto, anche come colori! Se noti anche le mie sono diverse spesso una dall’altra perché diciamo che sto ancora cercando un’identità da dare a loro e non ho trovato un format soddisfacente da prendere come modello per tutte.

  • Veronica Porrari

    Articolo interessantissimo utilissimo, come ogni tuo post d’altronde! Ho deciso di cimentarmi con la mia prima infografica nel prossimo articolo.. Spero davvero di riuscire a fare qualcosa di decente.

    • Te lo auguro! Se ti va, fammi sapere com’è andata!