Come organizzare gli elementi del blog?

Blogging

Oggi ti svelo alcune semplici soluzioni per organizzare un blog! Cosa deve contenere un blog e cosa mettere nella Sidebar (colonna laterale)?

Il blog dovrebbe essere semplice e seguire la regola less is more 😉 (meno significa di più). In questo modo evidenzi i tuoi contenuti e non fai distrarre i lettori con degli elementi inutili. Spesso ci chiediamo come invogliare i lettori a restare sul blog? Oltre ad avere contenuti interessanti e utili, occorre presentarli in un certo modo.

E’ una di quelle occasioni dove conta non solo la sostanza, ma anche la forma! I lettori devono essere agevolati a navigare e trovare le informazioni in un ambiente piacevole agli occhi.

Come si traduce questo concretamente? Ci sono alcuni elementi base che bisogna tenere in considerazione quando si lancia un blog. Soprattutto se non si è un grafico o designer di professione su certe scelte non si può azzardare. 

Elementi base

Ecco alcuni consigli per aiutarti all’inizio a creare un blog facilmente leggibile dai lettori:

Sfondo

Meglio neutro per non distrarre il lettore e non creare troppo sovrapposizione con le foto e le grafiche dei post. Lo sfondo più utilizzato è il bianco, ma se a te il bianco non piace puoi vedere le tonalità di colore panna o grigio, i codici colore ##f5f5f5 oppure ##eeeeee.

Effetti speciali

Tipo la musica, i pop-up troppo invadenti oppure i banner possono creare solo confusione. Scegli bene ciò che vuoi trasmettere con questi elementi aggiuntivi e sappi che non a tutti potrà piacere per esempio un pop-up per cliccare mi piace su Facebook oppure per l’iscrizione alla Newsletter. Anzi spesso questi pop-up, soprattutto per chi legge il sito da smartphone o tablet, sono molto fastidiosi e allontanano anche i lettori molto interessati all’articolo.

Pubblicità

Non deve essere troppo invadente e sopratutto non al primo posto nella Sidebar (colonna a destra o sinistra dove andrai a riorganizzare un po’ gli elementi importanti e strategici del tuo blog).

Se sei una blogger sicuramente visiti altri blog. Fatti un giro tra i tuoi preferiti e scrivi su un foglio che cosa ti piace, che cosa non ti piace e anche che cosa ti colpisce a prima vista! Il menu è intuitivo? Le informazioni sono chiare?

Come organizzare gli elementi del blog?

1. Banner

Il banner è la prima cosa che il lettore vede nel tuo blog, deve essere qualcosa che ti caratterizza rispetto agli altri. Per creare un banner puoi utilizzare il sito MyBannerMaker (il sito sembra un po’ anni 90′, ma lo approvo lo stesso perché crea dei banner in formato GIF) oppure i soliti Pic Monkey o Canva.

2. Colonne

Nei temi classici ce ne sono due oppure tre (sul mio blog ce ne sono due). Se usi il format con due colonne, la più larga ti servirà per visualizzare gli articoli e invece la colonna a destra o sinistra, sarà un contenitore di alcuni elementi importanti.

Che cosa potrebbe contenere una Sidebar per essere di facile consultazione?

  • Autore – Una breve descrizione, meglio se con una tua foto, che faccia capire subito al lettore con chi ha a che fare
  • Categorie del blog o eventualmente i Tag se non sono troppi e dispersivi. Puoi mettere le categorie nel menu principale del sito, come fai per le pagine statiche (come sul mio blog) oppure nella Sidebar, tramite l’apposito widget disponibile di default con WordPress.
  • Eventualmente gli articoli più letti. Io uso il plugin Google Analytics Top Content Widget, che utilizza le statistiche di Big G.
  • Widget di testo con: Iscrizione alla Newsletter, Iscrizione al corso di formazione, una call to action per scaricare un doumento, e-book o altro.
  • LikeBox di Facebook o gli strumenti analoghi di altri social (Pinterest, Snapchat, Instagram, eccetera)

Qui sotto ti pubblico la grafica del mio blog in polacco CiekawAosta. Ti scrivo anche che non  sono arrivata subito a certe soluzioni 😉 . Per esempio la mia foto e l’autore ho messo dopo più di un anno. Se vai sul sito Internet Archive – Web Machine puoi visualizzare lo storico delle pagine. Torni proprio indietro e vedi come erano per esempio due anni fa. Io l’ho fatto per il mio blog ed è stato carino vedere l’evoluzione! 

3. Pagine statiche

Oltre alla pagina del blog, aggiornata con gli articoli che pubblichi, puoi creare delle pagine statiche. Quali vale la pena creare?

About me, dove scrivi un po’ su di te. Scopri chi sei ai tuoi lettori, che cosa ti ha spinto a lanciare un blog. Nessuno ti chiede di raccontare la tua vita e i particolari, ma qualcosa che possa aiutare i lettori a conoscerti è quasi obbligatorio.

Contatto, per chi ti vorrebbe scrivere.

Se hai un tuo portfolio con i lavori puoi creare una pagina statica per esporli meglio.

Come creare un widget di testo?

Infine ti spiego come fare il Widget di testo con la foto cliccabile verso un’altra pagina. Sul mio blog ci sono tre widget: la mia foto che cliccando rimanda sulla pagina Conoscimi, l’iscrizione alla newsletter che rimanda al formulario di MailChimp e l’iscrizione al gruppo Progetto Blog su Facebook.

Per il widget di testo ti servono:

  • l’immagine o la grafica che apparirà nella colonna (Sidebar) del blog. Creala e caricala nella libreria, copiando il codice url. Fai attenzione alla dimensione della colonna. Io ho creato le scritte con il programma CANVA, la mia colonna ha la larghezza di 340 px x 180 px.
  • il ink al sito sul quale vuoi inviare i lettori.

Inserisci il widget di testo usando questa stringa ed inserendo i tuoi url (pagina e foto). Ricordati di modificare la larghezza della colonna, la mia è 340, ma puoi semplicemente sostituire la cifra.

<a href=”QUI INSERISCI IL CODICE DELLA PAGINA ”_blank”><img src =”QUI INSERISCI L’URL DELL’IMMAGINE” width=”340 height=”180″></a>

Puoi creare le grafiche con Canva e se non usi ancora questo programma gratuito e on-line recupera subito con il mio post Video tutorial Canva:  come creare i contenuti creativi per il tuo blog?

Che regole hai seguito per il tuo blog? Ci sono gli elementi che non hai inserito, ma lo vorresti fare?

A prestissimo!
Agnieszka