Come promuovere un blog nuovo (quasi) senza spendere i soldi

Blogging, Esperienze

Quando lanci un blog non ci pensi, ma promuoverlo sarà davvero un’attività che in alcuni momenti ti farà stupire, riflettere e pensare “No, davvero! È QUESTA la promozione?”. Ti farà senz’altro uscire dalla tua zona di confort, ti chiederai tante volte “Sono già uno spammer?” oppure “Che cosa cavolo sto sbagliando, perché le statistiche non si muovono?”. Ti chiederai in continuazione se lo scambio di commenti tra i blogger è etico e proficuo. Certe volte guarderai con grande stupore la blogosfera. Scoprirai come funzionano i follower e unfollower su Instagram, ti chiederai se approvare sul tuo blog un commento del tipo “Ciao, bellissimo blog, vieni a visitare il mio”. Ti chiederai se e che cosa rispondere ai messaggi “Ciao, ti va lo scambio di commenti tra i blog”.

Qualche volta non ti farà proprio piacere e ti chiederai se ha senso.

Dipende.

Se la promozione del tuo blog passa solo attraverso lo scambio di commenti e la condivisione dei post nei vari gruppi su Facebook e dopo tanto tempo, il traffico sul blog è solo frutto di queste due tecniche con frequenza di rimbalzo alta, pensa a ciò che potresti migliorare. Non sarà semplice, siamo innamorate di ciò che creiamo e mettere in discussione il nostro lavoro non sempre ci piace, però è necessario per fare il famoso salto di qualità.

Con gli occhi critici dovrai provare a capire perché non funziona e ridisegnare il quadro.

Le informazioni che trovi in questo post sono frutto della mia esperienza di quattro anni da blogger. Certo che con il blog Combinando, in rete da cinque mesi, non ho ancora dei numeri alti né in termini di visibilità, né in termini di lettori, questo tra l’altro perché il tema del mio blog è molto concorrenziale. Mica mi sono messa a scrivere di vini eroici. No… Io ho scelto un tema per il quale promuoversi significa quasi ballare sulle sopracciglia sbattendo le gambe ? .

Se pensi che con la ricerca “Come gestire meglio i social media” escono quasi 14 milioni di risultati, capisci che non sempre è semplice farsi trovare ?. Ma se tu ci sei, significa che un elemento della mia strategia ha funzionato ?.

Iniziamo!

Come promuovere un blog nuovo?

Per iniziare a promuovere il tuo blog devi assicurarti di avere questi tre elementi già abbastanza definiti.

Clicca sulla foto per leggere che cos’è un articolo pilastro.

1⃣️ Contenuti: un numero adeguato di articoli pubblicati a seconda della tipologia di promozione.

A seconda del tema del blog, cerca di creare dei contenuti visivamente interessanti: le infografiche, le grafiche,  sliders, le animazioni, i collage, eccetera. Tra i primi articoli che crei prova a scrivere qualche articolo pilastro.

È inutile promuovere un blog vuoto oppure con tre articoli di 300 parole. Immagina che riesci ad indirizzare le persone sul tuo blog e queste non trovano i contenuti, ma un blog semi vuoto. Quindi cura prima i contenuti e poi parti con la promozione. Leggi Come organizzare i vari elementi del blog.

Anche se non hai ancora tantissimi articoli, crea una mappa logica tra di loro. Ciò significa semplicemente linkare in modo naturale gli articoli del tuo blog. In questo modo faciliti i tuoi lettori ad approfondire i vari temi. Questo articolo è un esempio.

Quanto lunghi devono essere gli articoli?

Su questo punto non c’è un accordo. Alcuni dicono che bastano i magici 300 caratteri, altri che almeno 1500. Secondo me dipende dal tema che tratti nei singoli post. Ci saranno quelli che riesci a esaurire velocemente e quelli che richiedono un’analisi approfondita. Un lettore se è interessato legge anche gli articoli lunghi, soprattutto se aumento il livello delle sue conoscenze, sono ricchi di consigli, risolvono i suoi dubbi oppure sono talmente coinvolgenti che semplicemente non riesce a smettere di leggere. Io scrivo tra le 1000 e le 2000 parole, gli articoli più letti sono anche quelli più lunghi sul mio blog.

Come scrivere affinché le persone ti vogliano leggere e come facilitare la lettura?

–  Racconta delle storie mentre trasmetti le informazioni utili. Possono essere fatti realmente accaduti, le tue esperienze, le tue opinioni, i tuoi successi o anche le schermaglie. Sii reale, vera e non avere paura delle tue opinioni perché il vero blog è proprio questo.

–  Dividi il testo in paragrafi corti.

–  Elenca le informazioni in punti. Per aggiungere i punti elenco meno classici puoi utilizzare le icone che si trovano su questo sito: Getemoji. E’ sufficiente fare copia – incolla dell’icona scelta.

–  Evidenzia le informazioni importanti, interessanti o curiose.

2⃣️ Per sapere dove andare a promuovere il tuo blog devi anche sapere chi vuoi che visiti il tuo sito.

Chi sono o saranno i tuoi lettori? ll tema del lettore ideale l’ho spiegato nel dettaglio in questo articolo: Il lettore ideale, ti trova e resta a seguirti.

3⃣️ Last, but not least devi preparare una tua presentazione concisa

In più contesti avrai occasione di utilizzarla. Segui la regola less is more per spiegare in pochissime parole perché proprio te. Blog di blogging, cucina, moda, viaggi, crescita eccetera sono tantissimi, quindi?

Questa è la mia:

Ciao, sono Agnieszka e con il blog Combinando condivido le esperienze sul blogging. Ti aiuto a riordinare le idee, a provare ciò che non hai mai fatto e a capire come e dove utilizzarlo.

Questa descrizione dice anche subito chi vorrei avere come mio lettore: le persone curiose, intraprendenti e un po’ perse tra le tantissime informazioni in rete.

Quando hai definito per chi scrivi e hai creato un po’ di contenuti interessanti puoi partire con la promozione. Preparati, perché promuovere il blog senza budget o quasi senza budget è una vera impresa.

Che cosa significa promuovere un blog?

Clicca sull’immagine per ingrandirlo. In fondo troverai il formato pdf da scaricare con tutti i collegamenti attivi!

 

La promozione di un blog è un assieme di elementi e non è sufficiente concentrarsi su uno oppure due di loro. Bisogna, soprattutto all’inizio, lavorare su più fronti e osservare i risultati. Con il tempo inizierai a capire che cosa funziona e che cosa non funziona, dove andare a potenziare e dove invece mollare per un po’. La promozione è anche fluida. Ciò che non funziona all’inizio potrebbe funzionare in un secondo momento.

Per esempio quando inizii potresti non avere la possibilità di pubblicare i guest post sugli altri blog oppure nessuno vorrà pubblicare niente sul tuo. E’ abbastanza normale e quindi all’inizio questo pezzo è piuttosto da trascurare! Non sono invece da trascurare le relazioni con le altre blogger! Perché sono proprio la base per tante iniziative, anche comuni, che aiutano a promuovere il tuo blog.

La promozione passa dall’inquadramento su come, dove e quando presentare i contenuti del proprio blog, non solo per attirare le persone a visitare il sito, ma di trovare il modo da tornare da loro , utilizzando: Newsletter, Feed di RSS, Like box di Facebook o Pixel di Facebook (sotto spiego meglio).

La promozione non è mai gratuita, anche se non spendi le risorse economiche, perché comunque richiede tanto tempo. Più ci ragioni a chi, come e dove mostrare i tuoi contenuti, più facilmente potrai valutare l’efficacia di quello che fai e modificare le attività di promozione.

Vicino ad ogni idea segnalo quando conviene partire con ogni singola attività, dividendo la promozione in tre archi temporali. Quello che puoi fare fin da subito per avere il traffico sul blog, quello che richiederà un po’ di tempo e quello che richiederà tanto tempo.

In fondo troverai anche la mappa mentale da scaricare in formato pdf. È comoda perché contiene tutti i link utili e ti consente di avere un accesso immediato a tutte le risorse citate.

 

  • Fatti vedere sul blog (SUBITO)

Se vuoi essere più letta devi un po’ farti vedere. La gente è mediamente molto curiosa e vuole sapere chi ci sta dietro i contenuti. Se non mi credi, pensa ai 5 blog che visiti volentieri, sicuramente sai qualcosa sull’autore! Non restare anonima, soprattutto per paura delle critiche. Queste le riceverai lo stesso ? . Se decidi di parlare di te sul blog leggi quali errori evitare mentre racconti la tua vita in rete.

  • Social media (SUBITO)

Quando lanci un blog e ancora nessuno ti conosce, promuovere i contenuti attraverso i vari social è la cosa più semplice e ragionevole.

Nella scelta dei social da utilizzare sii pragmatica. Non puoi essere presente dappertutto. Inizialmente scegli due canali dove in modo costante promuoverai il tuo blog. Pensa alla categoria del tuo blog e dove possono essere i tuoi potenziali lettori.

Ti consiglio di lanciare la pagina Facebook indipendentemente dal tema del tuo blog, perché:

– ci sono sicuramente i tuoi potenziali lettori,

– ci sono altri blogger,

– puoi sponsorizzare i singoli post del tuo blog e reindirizzare le persone sul sito,

– puoi partecipare alla vita sociale non solo come te stessa, ma anche come blogger.

In questo post: Come promuovere una pagina Facebook senza pagare la pubblicità ho descritto abbastanza!

Il profilo personale non sostituisce la pagina! Puoi condividere dalla pagina sul profilo personale alcuni articoli, ma non intasare sempre la bacheca.

  • Commentare altri blog (SUBITO)

Aggiungendo però i commenti di valore. No “Che bello, vieni a trovami”. Dove trovare i blogger? Se hai lanciato un blog, sicuramente leggevi già i blog prima! Puoi commentare da loro, puoi iscriverti a qualche gruppo su Facebook per blogger e osservare un po’ chi è attivo, chi è seguito. Molto spesso succede che i blogger ricambino i commenti, ovviamente se non sono troppo famosi. Se sono famosi sicuramente non verranno a lasciarti un commento, ma se il tuo commento è di valore, aggiunge qualcosa di interessante alla discussione, esula un po’ dall’ordinario, incuriosisce i lettori, essi potrebbero venire a trovarti. Sui big blog lascia i commenti lunghi, anche fino a 200 parole. Se noti bene quando vai a leggere i commenti sotto l’articolo, di solito questi lunghi attirano molto di più la tua attenzione.

Non lasciare il link al tuo blog nei tuoi commenti, almeno che non aggiunga qualcosa alla discussione, altrimenti è invasivo e tu sei a casa di altri. Assicurati di commentare con il profilo di un social che contiene già i tuoi dati e il link al blog oppure con URL del tuo blog. I curiosi ti sapranno trovare.

Dove trovare i post interessanti e in tema da commentare?

In rete! Nella check-list della promozione del blog ho suggerito alcuni strumenti per trovare i siti e blog con i contenuti di tuo interesse (da scaricare in fondo all’articolo).

  • Gruppi su Facebook (SUBITO)

Sono davvero un tesoro per i blogger. Sui gruppi tematici puoi conoscere altri blogger del tuo settore e invece sui gruppi tecnici accrescere le tue competenze su blogging e dintorni. Scegli con accuratezza i gruppi ai quali ti iscrivi, sii attiva e positiva. Sono spesso i gruppi misti e certe domande potranno sembrarti semplicemente banali, certi blog che scoprirai non proprio il meglio. Ma… tutti sono partiti un giorno.

Io, oltre al mio gruppo Progetto Blog, creato per le ragazze blogger, seguo alcuni altri gruppi su Facebook. Il migliore in assoluto è #Socialgnock, un gruppo per le ragazze digitali, che non tratta proprio di blogging, ma è per le professioniste del settore digitale, dove non si possono postare i link, ma è un gruppo di enorme valore per la vita in rete, Donne blogger – consigli tecnici e Blogging experience di Silvia Ceriegi di Trippando sono i gruppi tecnici dove ci si confronta sul blogging con maggiore interazione dei partecipanti.

  • Forum tematici (SUBITO)

Sii presente sui forum tematici. Spesso nella firma si può mettere il link al blog. Se sei attiva, aiuti e risolvi i problemi delle persone, è il tuo migliore biglietto da visita.

  • Newsletter (SUBITO)

È un ottimo strumento per tornare dai tuoi lettori.

Tanti blogger non lanciano le newsletter perché non le amano personalmente, ma ricordati che nella promozione non devi pensare a quello che piace a te, ma a quello che può funzionare. La newsletter è tra questi strumenti. Se non ti senti convinta leggi il mio post: Newsletter che funzionano.

  • Networking (MEDIO TERMINE)

Il valore più grande della blogosfera sono i rapporti con gli altri blogger che sono molto di più dello scambio di commenti. Assieme si possono fare delle iniziative, sviluppare dei progetti, creare delle reti, massimizzare i risultati, creare qualcosa che da soli non si riuscirebbe mai a fare.

Dal 2013 appartengo all’Associazione delle blogger polacche all’estero, che raggruppa quasi 300 ragazze (e un solo ragazzo) sparse in giro per il mondo. Ci sono tanti progetti che abbiamo sviluppato assieme, alcuni sono andati oltre alla promozione perché avevano una finalità del tutto particolare, come “Le fiabe di 1001 polacche”. Un’iniziativa a favore di una bambina in Polonia, affetta da una malattia rara, gravemente invalidante dal punto di vista fisico, che attraverso più di 60 fiabe scritte dalle blogger in tutto il mondo ha potuto intraprendere il viaggio e vivere varie avventure.

Si, il blogging è anche questo!

Nel 2017 grazie all’entusiasmo e competenze di una blogger polacca, Aneta, autrice del blog Hello Calabria, abbiamo realizzato assieme alle altre blogger, un calendario da parete con i posti più belli dell’Italia (io ho scelto per il mese di agosto una delle mie foto del Teatro Romano di Aosta). È stata un’iniziativa molto bella che ci ha permesso una valorizzazione congiunta dei nostri blog. Certo che per arrivare ad una collaborazione ci è voluto il tempo per conoscerci e capire se possiamo fare qualcosa assieme.

  • Tuo gruppo su Facebook (MEDIO TERMINE)

Un gruppo può essere uno strumento per la promozione del blog, ma devi valutare perché qualcuno dovrebbe aderire. Se si tratta di un gruppo dove ripubblichi gli stessi contenuti che hai già condiviso sulla pagina, sugli altri social e con la newsletter, se non c’è un valore aggiunto per i partecipanti, allora meglio non farlo.

Per gestire bene un gruppo ci vogliono tante energie e idee. Io ci metto tante energie per creare nel gruppo Progetto Blog un’ambiente favorevole alla consapevolezza e crescita delle blogger. La promozione di Combinando passa in secondo piano perché non è lo scopo del gruppo! Se decidi di lanciare il tuo valuta bene che cosa di aggiuntivo, rispetto al blog potrai offrire.

  • Guest post (MEDIO TERMINE)

Sii presente sui blog degli altri. Forse non è il metodo più utilizzato in Italia per promuovere il blog, ma se tu hai 40 lettori al giorno e invece scrivi un post per un blog che ne ha 400 al giorno, dove puoi presentare te stessa con i migliori contenuti e anche aggiungere il link al tuo blog, non è promozione?

Ci sono blogger o siti che accolgono i guest post, ma ovviamente per poter scrivere per alcuni, bisogna rispettare certi requisiti.

In questo articolo, che un po’ di tempo fa ho trovato in rete: Per chi scrivere un guest post, troverai tantissimi siti, divisi per settore, ai quali rivolgerti.

Due consigli che ti posso dare sono:

➡️ Crea le relazioni prima di scrivere un’e-mail con la richiesta di poter pubblicare un guest post, lo puoi fare semplicemente iniziando a seguire e a commentare il blog per il quale sai che fra un paio di mesi vorresti pubblicare un guest post.

➡️ Non ambire subito a scrivere i guest post a chi è al top del settore, ma a chi è un paio di passi davanti a te. È più probabile che venga accettata la tua richiesta e che in un secondo momento la relazione si possa trasformare in una collaborazione per qualche altra iniziativa. Ricordati che il mondo on-line è fluido e anche se oggi sei solo all’inizio non significa che non raggiungi i livelli di coloro a chi oggi chiedi di scrivere un guest post ?.

  • Motori di ricerca (LUNGO TERMINE)

Quello di uscire nei risultati di ricerca di Google e avere il traffico regolare sul blog senza dover farsi in quattro è il sogno di ogni blogger! Ovviamente non succede ne subito, ne è automatico. In questo post: Perché il mio blog non esce nei risultati di ricerca di Google?, parlo delle basi per quanto riguarda i rapporti complicatissimi tra blogger e Google.

Perché devi lavorare sul SEO?

Perché la promozione del blog passa anche attraverso i motori di ricerca. Le persone ti trovano, ti scoprono e se i contenuti che hanno trovato li convincono ti iniziano a seguire, o perlomeno ti danno un credito di fiducia e cliccano Like sul Like box di Facebook si iscrivono alla newsletter o sottoscrivono il feed Rss. Questo per darti l’opportunità a tornare da loro.

Se non fanno nulla di questo e semplicemente visitano il tuo sito puoi ancora intercettarli con il Pixel di Facebook. Grazie ad un codice che installi sul tuo sito oppure sotto i singoli articoli puoi tornare dalle persone facendogli vedere la tua pubblicità su Facebook.

Che cosa puoi fare per aumentare le probabilità di successo con la SEO?

– Pubblicare i contenuti originali con il proprio stile.

– Ragionare sulle parole chiave per i post ed in specifico per gli articoli pilastro (vedi mappa mentale con i link).

– Installare un plugin per darti delle indicazioni di massima su quanto sia ottimizzato il tuo articolo per i motori di ricerca: Seo by Yoast per esempio.

– Installare le statistiche di Google Analitycs e iniziare a studiare le basi per capire chi visita il tuo blog, da dove viene (ottimale è circa 50 % dai motori di ricerca e il restante 50% fonti varie: social, altri siti che ti linkano (anche i guest post ? , diretto, newsletter) quanto tempo si rimane e che cosa fa sul sito.

La mia “strategia”?

Mi sono concentrata sui contenuti del blog, pubblicando gli articoli utili e interessanti. Cerco di arricchire i post con delle infografiche, sketchnotes, mappe mentali, tutorial, animazioni, eccetera perché l’assorbimento delle informazioni sul blogging sia piacevole per chi mi legge.

Quindi con i contenuti creati mi sono mossa su vari fronti:

SEO: cerco di posizionare gli articoli con le parole chiave più lunghe, specifiche e meno concorrenziali. Altrimenti affogo tra gli esperti di blogging in rete!

SOCIAL MEDIA: utilizzo principalmente Facebook, dove sono presenti tantissimi blogger, Twitter per seguire le novità del settore. Instagram lo adoro, ma non lo uso per questo blog, invece su Google plus pubblico solo i link agli articoli.

NEWSLETTER: l’ho attivata praticamente subito e chi la sottoscrive accede alla Blogoteca con delle risorse gratuite per il blogging. Non mando tantissime e-mail, non perché non voglio, ma perché mi manca il tempo per fare tutto.

NETWORKING: sono un’anima abbastanza socievole e mi dicono anche di avere delle capacita gestionali ?, quindi gestisco il gruppo Progetto Blog e seguo quelli elencati sopra.

—–

✔️ Clicca per scaricare in pdf la mappa mentale con tutti i rifermenti! È comodissima da utilizzare e ti aiuterà a riordinare un po’ le idee sulla promozione. Le caselle con → sono cliccabili e ti indirizzano sull’articolo.

CLICCO E SCARICO LA MAPPA IN PDF! (GRATUITAMENTE)

✔️ Se sei iscritta alla mia newsletter accedi alla Blogoteca e scarica la check-list con delle idee in più per la promozione. Se non ti ricordi il link e la password scrivimi un messaggio! Se non sei ancora iscritta, puoi sempre farlo!

 

Sono stata abbastanza esaustiva oppure vorresti aggiungere altri elementi utili per la promozione del blog? Quale di questi elementi utilizzi con maggiore successo?

Se questo articolo ti è piaciuto e ti ha ispirato a creare o lanciare degli elementi nuovi per la promozione del tuo blog ti sarò molto grata se lo condividi sui social o invii via e-mail ad un’amica blogger.

A prestissimo.
Agnieszka

  • Giulia Pracucci

    Consigli utilissimi! Grazie mille!

  • Lucia Lesley Pisano

    Eeeee.. quanto c’è da lavorare ancora ?
    Però sono stata contenta di leggere che alcune cose le facciamo già! La checklist sarà utilissima ❤

    • Il lavoro è sempre tanto ;). Brave, perché con Carmen siete già organizzate nella direzione giusta!

  • Loredana Amodeo

    La tua competenza e capacità di analisi mi fa sempre strabuzzare gli occhi! Go, super Agnieszka! ?

    • Grazie Loredana! E’ un piacere leggere queste parole scritte da te :-).

  • Laila Caroli

    Grazie mille dei suggerimenti… Sono una newbe ma pian pianino imparo. ?

    • Certo! Blogger = lifelong learner 😀

  • Consolata Plantone

    Se devo proprio essere sincera, non me ne vogliano altri, ma tra tutti i blogger (soprattutto tra quelli che insegnano a fare blogging), trovo il lavoro fatto da Agnieszka essere tra i migliori in assoluto.
    Post e articoli ben organizzati, materiale a corredo utile e pratico, blog di lettura facile seppur impegnativa nella messa in opera. Comunicazione, anche visiva, chiara ed efficace, pulita.
    Insomma, davvero un modello coerente da seguire. Complimenti!

    • Consolata, con il tuo commento mi hai lasciato senza parole! Grazie ❤️

  • Sabrina Barbante

    Un post utilissimo! Ormai sei nella mia daily check list! complimenti! (non ho ancora una pagina Facebook… resisto da tanto alla tentazione per svariati motivi. ma forse mi hai convinta!)

    • Grazie mille. Valuta i motivi per i quali resisti. Il rifiuto ha dei fondamenti oppure ti sei semplicemente abituata a non avere la pagina FB e a dire che non la vuoi? Io non dico che la pagina cambia la vita, al massimo la incasina di più perché bisogna “inventare” i contenuti da pubblicare, ma secondo me davvero vale la pena lanciarla.

  • Fantastico. Mi limito a questo commento poco costruttivo e non di auto-promozione perché, sta volta, mi basta farti i complimenti senza farmi pubblicità :p Grazie!

    • Ti ringrazio per il tuo commento :). Ogni tanto ci vogliono i commenti come il tuo :-)! Grazie ancora!

  • VIAGGI DEL MILIONE

    Questo articolo è eccezionale. Davvero un manuale da seguire e farne buon uso.

  • Molto molto utile! A qualcosa ci avevo già pensato, ma molti spunti torneranno utili. Grazie.

    • Grazie a te. Ripassare e riprendere alcuni elementi è sempre utile :).

  • Daniela Carazzai

    Che dire…adesso mi stampo tutto e mi appendo il tuo articolo sul comodino! 🙂

    • Haha, grazie :). Mi fa molto piacere sapere che nella tua strada da blogger occupo un posto così importante.

  • Grazie Agnieszka, ho trovato questo post molto esaustivo. Io con il Blog ho tantissimi problemi, perchè essendo crafter non riesco a sposarlo benissimo con la mia attività. Ma ci sto lavorando.
    La pagina dove prendere le emoji è super, la cercavo da tantissimo, stavo lottando con gli ascii ma al momento vincevano loro.
    Credo che cercando di mettere in pratica i tuoi consigli mi verranno in mente tantissime domande perciò a presto!
    Glitter bacini

    • Ciao! Certo! Ogni blog deve trovare la sua strada, ma conoscendo già un po’ l’ambiente del tuo settore e i lettori puoi immaginare un po’ la strategia e quello che può funzionare. Se ti vengono in mente delle domande, sono qui :). Non sempre rispondo subito ai commenti (anche questo fa parte della mia strategia perché la giornata ha il numero di ore limitato 😉 ), ma se ci sono le domande o dubbi le tratto subito.

  • Questa si che è una super guida 🙂 Devo dire che si percepisce tutto il tuo impegno nel fornire contenuti utili e di valore, senza dimenticare qualche chicca da usare anche dopo aver letto l’articolo!

    Grazie mille Agnieszka, me lo salvo tra i preferiti da rileggere ogni tanto 🙂

    • Grazie per il tuo commento. Sono super contenta che hai trovato le informazioni interessanti e utili :).

  • Selene scinicariello

    Grazie mille! Spunti davvero molto utili! Cercherò di mettere in pratica un po’ dei tuoi consigli! 🙂

    • Grazie a te per il feedback. Buone sperimentazioni :).

  • Sognando Caledonia

    Grazie, questo articolo è davvero utile!!!

    • Grazie :), è stato un lavorone, ma so che riordina un po’ le idee.

  • Paola Giovannetti

    Grazie per tutte le strategie che hai condiviso. Ho aperto il blog da alcuni mesi ma navigo un po’ nella nebbia, con questo post sto cominciando a capire quale direzione prendere.

    • Grazie a te per il commento, sono passate alcune settimane dal tuo commento e spero che in questo periodo tu abbia avuto modo per mettere in pratica alcuni di miei consigli :).

  • Sandra Sa Chiappa

    é da ieri che mi sono tuffata nel tuo blog, grazie al gruppo su FB, e trovo tutto molto interessante e stranamente “diverso” dai soliti consigli in rete.
    Sto cercando di far crescere il mio blog e la promozione è importante e mi sono resa conto di non averla sfruttata/gestita nel migliore dei modi. Ora cercherò di rimediare grazie ai tuoi consigli.
    Credo che partirò dalla famosa ML e magari fornendo qualche pdf scaricabile… vedremo!

    grazie per questo blog!!

    • Si, la promozione è davvero importante, ma credo che a questo pensiero si arrivi con il tempo :), anche perché per promuovere i contenuti prima bisogna concentrarsi nella creazione.
      La ML è uno degli strumenti e se gestita bene porta ottimi risultati.
      Grazie a te per i complimenti e incrocio le dita per il tuo blog.