Dare o prendere chi vince nella vita

Dare o prendere. Cosa è meglio nel business e nel blogging?

Blogging

Chi sono le persone che nella vita riescono ad arrivare dove altri non hanno osato, non hanno sognato o immaginato possibile? Se te lo chiedo forse mi rispondi che sono quelle motivate, che hanno acquisito delle competenze specifiche e quelle che nella vita si sono trovate al momento giusto nel posto giusto.

La realtà, invece, è forse diversa come provano le varie ricerche, ma anche una semplice osservazione del mondo attorno a noi.

Avrai notato che l’attitudine delle persone si può dividere in tre tipici comportamenti: chi dà, chi prende e do ut des (io do affinché tu dia).

Se applicassimo questi tre atteggiamenti nel business, quale si rileverebbe il più vincente per raggiungere il proprio obiettivo?

Adam Grant, consulente delle big della Silicon Valley e docente della Wharton School, ha condotto uno studio per capire quale di questi tre atteggiamenti è il più vincente e oggi vorrei presentarti i risultati di questa ricerca e come secondo me si applica al mondo del blogging.

Nel suo libro “Più dai, più hai”, ha tracciato tre profili che corrispondono ad altrettanti stili di azione: il giver (colui che preferisce dare che prendere), il matcher (colui che, nel rapporto dare-avere punta al pareggio) e il taker (colui che prende e basta).

Chi sono loro?

Il giver

È una persona che non rinuncia mai ad aiutare gli altri. Si fa coinvolgere nelle iniziative di altrui spesso trascurando i propri progetti. Aiuta gli altri a raggiungere i propri obiettivi.

Il taker

È la persona che spesso chiede ad altri l’aiuto, ma da sola non aiuta mai o quasi mai. Secondo queste persone il successo si raggiunge attraverso le altre persone.

Il matcher

È una persona che punta all’equilibrio. Da, ma solo se le torna indietro il favore e nello stesso tempo se qualcuno le fa un favore sicuramente lo restituisce.

Se vuoi analizzare il tuo profilo e vedere se sei giver, taker o matcher, lo puoi fare sul sito di Adam Grant.

Chi è più efficiente?

Dalle ricerche condotte risulta che nella carriera professionale i meno efficienti sono i giver. Semplicemente perché trascurano il proprio lavoro aiutando gli altri. Sia come dipendenti sia come imprenditori. Addirittura nel business possono essere considerati troppo vulnerabili e di poco stimolo anche se darebbero l’anima all’altro!

Ah! Non è tutto.

Ti chiederai allora chi sono i più efficienti che arrivano dove gli altri non riescono?

I migliori nella carriera professionale sia come dipendenti sia come imprenditori sono sempre giver!

Dare o prendere chi vince nella vita

Com’è possibile che il giver possa essere nello stesso momento il migliore e il peggiore?

Il segreto sta nel saper dare nel modo giusto. Senza dimenticare sé stessi, ma con il dare stimolare l’altro affinché sia naturale anche per lui dare, ma non come tornaconto! Il giver di successo concentra le sue forze sull’efficacia di ciò che dà.

Se decidi di leggere il libro scoprirai le varie storie dei giver che sono riusciti ad avere successo nella vita professionale e vedrai le differenze nel comportamento con altri giver poco efficaci.

Se sei un giver nella vita, ma un matcher nel business scoprirai come migliorare le tue azioni e aiutare gli altri senza avere paura di perdere di vista i propri interessi.

L’autore richiamando le ricerche e gli esempi di vita spiega il successo dei giver, presentando il loro modo di affrontare le interazioni sociali su quattro ambiti chiave:

✅  Creazione di contatti.

✅  Collaborazione.

✅  Valutazione delle capacità degli altri.

✅  Influenza sugli altri.

E di taker non ne parlo neanche perché a lungo termine queste persone non arrivano lontano!

Dare o prendere nel blogging

Per avere un blog di successo ci vogliono tanti ingredienti, ma proprio tanti e oggi non vado ad elencarli, perché non è proprio possibile! Ogni situazione è diversa, ogni categoria è diversa, ogni strategia è diversa per cui non si fanno i paragoni.

Ciò che accomuna tutti i blogger è l’appartenenza alla blogosfera, alla community dove ci sono anche altre blogger. Spesso dico che bisogna entrarci perché nessun blogger può andare avanti da solo. Sono proprio gli altri blogger che ti aiutano all’inizio, ti danno i consigli, sviscerano i dubbi, mettono i primi like, fanno le condivisioni o lasciano un commento sul blog.

Se sei attiva nei vari gruppi, partecipi agli eventi virtuali o reali, corsi di formazione, iniziative comuni dei blogger, dopo un po’ inizi a capire chi è presente solo per chiedere le informazioni, postare i propri link, avere più follower, ma va dritto per la sua strada. Ti accorgi chi partecipa poco nella blogosfera, chiede, ma non è mai attivo anche quando potrebbe dare un proprio contributo.

Tutti gli studi confermano che a lungo termine solo prendere non porta da nessuna parte, il blogging è una maratona, un obiettivo di lungo termine e in più in continuo movimento da raggiungere e una storia da vivere!

Dare o prendere chi vince nella vita

Chi sei nella blogosfera?

Pensa alla tua situazione nella blogosfera e a come tu stessa in rete crei i tuoi contatti e di che qualità sono? Non chiedo se conosci i più famosi, ma se i rapporti che stringi sono positivi pur essendo liquidi.

Con chi collabori e come lo fai? Che ricordi hai lasciato alle persone con le quali hai fatto le iniziative comuni?

Ti lascio con queste domande, ma il prossimo post, scelto dalle blogger sulla mia pagina Facebook, parlerà proprio di collaborazioni tra blogger e come esse possono far crescere il proprio blog.

A presto.
Agnieszka

Un post che ti potrebbe interessare è: 10 libri da leggere o regalare ai blogger per essere più intraprendenti, creativi e digitali.

  • Romina Serafini

    Interessante spunto di riflessione che conferma l’idea che mi ero fatta della vita sul web e che a volte, devo dire, mi spaventa un po’: devi dare anche l’anima ?
    L’aspetto che mi fa un po’ paura é che il dare implica anche te stessa, farti vedere, esporti e io, per natura, ho qualche difficoltá in questo senso

    • Non necessariamente penso! Se leggi il libro scopri che non è necessario dare l’anima per poter avere il successo :).

      • Romina Serafini

        Durante l’estate, in ferie dal mio lavoro retribuito :), potrò concedermi finalmente questa e altre letture utili che mi aspettano da un po’.
        Con l’occasione, anzi, prenderò spunto anche dalla lista dei 10 libri che suggerisci. Grazie 🙂

        • Che bello! Buona lettura e buone ferie che staccare fa sempre bene.

  • I tuoi post sono sempre illuminanti!