Quali-parole-chiave-usare-per-il-blog

Quali parole chiave scegliere per il proprio blog – pdf da scaricare

Blogging

Prima o poi tormentano ogni blogger. Eppure la scelta delle parole chiave per il blog è un fattore tra i più importanti nella definizione della strategia SEO.

Si, anche un blog deve avere una strategia SEO!

Ti starai chiedendo quante strategie servono? Poco fa ho pubblicato un post dal titolo “Cosa significa avere una strategia per un blog personale”. La strategia è unica solo che ha tante sfumature e l’ottimizzazione del sito per Google o Bing è una di queste.

Quando FINALMENTE qualche anima arriva sul tuo blog da Googe cosa fai? Do per scontato che dopo aver letto il post “A cosa serve Google Search Console nel blogging” sai già con quali parole chiave ti arrivano le persone sul blog ;).

Allora cosa fai?

Leggi e guardi incredula l’elenco delle frasi che le persone hanno digitato su Google per raggiungerti e dici: ma che c’entra il mio blog con questo? Tipo, sei una felicissima moglie e mamma blogger e sul tuo blog arrivano le persone dopo aver digitato “come separarsi in fretta dalla moglie”. Ok, forse è un caso estremo, ma può capitare. Per esempio sul mio blog arrivano le persone dopo aver digitato “evento Facebook flop totale” anche se io non ho mai scritto di eventi su Facebook! Attenzione ai commenti degli articoli che si posizionano su Google ?.

Oppure leggi l’elenco e non sei neanche più di tanto stupita, trovi le frasi che un paio di mesi fa ti sei data come obiettivo dopo aver studiato e analizzato un po’?

Oggi non parlerò della strategia SEO perché è un tema lunghissimo e non affrontabile con un post singolo, mi concentrerò solo sulle parole chiave, ed in particolare.

  • come capire quali parole chiave utilizzano gli altri blogger per il proprio blog
  • come scegliere le parole chiave per il tuo blog personalizzate per la tipologia del tuo blog e le sue caratteristiche
  • come valutare per ogni parola chiave che scegli i vantaggi, la pertinenza, la conversione e la concorrenza al fine di poter decidere se vale la pena o meno cercare di posizionarla.

Che parole chiave utilizzano altri blogger? 

Iniziamo con un esercizio! Digita gli indirizzi di alcuni blog e verifica per quale parola chiave si stanno posizionano.

Per esempio il mio blog ha un paio di parole chiave che lo descrivono: blogging, marketing, progetti ed esperienze.

Dove puoi impostare queste parole se utilizzi la piattaforma WordPress.org?

E’ importante farlo perché segnala ai motori di ricerca le caratteristiche generali del tuo sito. Inserisci una frase che descriva il tuo blog e che contenga anche le parole chiave di tuo interesse.

Quali parole chiave scegliere per il proprio blog?

La scelta delle parole chiave dipende dalla categoria e tipologia del blog perché esse devono rispecchiare le sue caratteristiche, le peculiarità del settore e centrare i problemi che vorresti risolvere con i singoli post.

E’ uno dei motivi per i quali prima di definire le parole chiave bisogna definire per quale tipo di lettore è il tuo blog. Questo passaggio semplifica molto perché puoi immaginare chi ti legge, cosa cerca in rete, come lo cerca e quale linguaggio utilizza.

Prendiamo l’esempio del mio blog. Le mie lettrici non sono ancora espertissime di blogging e spesso cercano in rete le informazioni senza utilizzare i vari tecnicismi che gli esperti danno per scontati.

Questo influenza il linguaggio che utilizzano su Google per risolvere alcune loro problematiche legate al blogging! E’ evidente che io scrivo per le persone e non per i motori di ricerca, ma è altrettanto evidente che sapendo di cosa hanno bisogno le neo blogger riesco a rispondere alle loro esigenze con i miei articoli.

Le mie lettrici sono abbastanza fresche nella blogosfera oppure non hanno mai curato troppo la parte promozionale e invece adesso ci tengono a potenziarla, ma non sanno bene come. Non vivono di blogging e se ci guadagnano qualcosa non sono grandi cifre, ma perlopiù benefit extra monetari, hanno poco tempo e apprezzano le informazioni concrete, soluzioni semplici ed esempi pratici.

Attenzione, a queste conclusioni non sono arrivata nel momento di lancio del blog, ci è voluto tantissimo tempo, osservazione, discussione, analisi e tanto altro. Bisogna conoscere il proprio lettore per poter iniziare a immaginare le parole chiave e in ogni caso non sempre si riesce a farlo con precisione.

Ovviamente il mio blog rispecchia i miei valori: condivisione, collaborazione, coerenza, concretezza, trasparenza e semplicità e mi piacerebbe attirare chi la pensa nel blogging e nella vita allo stesso modo.

Mamma blogger attenta all’ambiente

Una mamma blogger attenta all’ambiente che scrive sull’educazione, cibo, libri, trasporti, vacanze e finanze domestiche raccontando la quotidianità di una famiglia che vive a Milano come individua le parole chiave per il proprio blog?

Considera l’età dei suoi figli e la città dove vive, le esperienze concrete che potrebbero farle arrivare sul blog le altre mamme della sua città alla ricerca di idee, soluzioni o condivisione di esperienze. L’educazione, il cibo, i libri, le finanze o i trasporti non saranno mai le parole chiave del suo blog, possono essere le categorie per le quali successivamente cercherà delle frasi più concrete. E qui entra in gioco il concetto delle parole chiave lunghe che puoi approfondire in questo articolo: Perché a Google piacciono le frasi lunghe e come posizionarle?

Come portare i bambini a scuola in bici a Milano” sarà la parola chiave giusta se una mamma attenta all’ambiente vuole SOLO raccontare l’esperienza di partecipazione all’iniziativa Bike to school alla quale aderiscono alcune scuole di Milano?

Chi cerca su Google “Come portare i bambini a scuola in bici a Milano” ha un’esigenza molto concreta, ma sicuramente non ha mai sentito parlare dell’iniziativa Bike to school, perché se avesse sentito solo vagamente parlarne avrebbe formulato la domanda a Google in modo diverso: “come una scuola può aderire a Bike to School” oppure “come aderire a bike to school a Milano” 😉 .

Quindi, a mio avviso se scrive l’articolo del titolo “Come portare i bambini a scuola in bici a Milano” dove il titolo diventa anche la frase chiave non può SOLO raccontare l’esperienza dell’iniziativa Bike to school, ma piuttosto presentare le varie opzioni sperimentate o anche solo possibili e spiegare perché secondo lei Bike to school è la migliore.

Ripeto sempre che scriviamo per i lettori, ma per non far morire gli articoli dopo cinque minuti dalla pubblicazione bisogna scriverli in modo tale che gli altri ne possono fruire nel tempo. Scriverli considerando le esigenze dei nostri potenziali lettori che possono trovarli su Google è il modo migliore.

Mappa mentale per individuare le parole chiave

Per aiutarti a individuare le parole chiave ti consiglio di fare una mappa mentale, dove al centro metti le due o tre parole che definiscono il tuo blog. I rami saranno quante categorie hai sul blog e successivamente per ogni ramo immagina le parole chiave possibili. Queste parole chiave si potranno sviluppare in articoli sul tuo blog!

Alcune parole chiave sono semplici da posizionare altre un po’ meno. Se hai letto con attenzione il post sulla coda lunga, lo avrai già colto. Qualche volta è inutile posizionarsi con delle parole chiave troppo rare e fare i salti di gioia se poi nessuno le cerca su Google anche se esci prima nei risultati! E’ altrettanto inutile cercare di posizionarsi per le parole chiave troppo generiche o troppo concorrenziali per le quali o non si arriverà mai in prima pagina o, se si arriva, la parola chiave non risponde a nessun tipo di ricerca concreta e la frequenza di rimbalzo sarà del 95%.  

Ci vuole un po’ di mediazione tra le due posizioni.

Analisi delle parole chiave che scegli per il tuo blog

Ora che hai preparato la tua mappa mentale con le parole chiave le puoi analizzarle sotto l’aspetto di:

  • Vantaggi – quali sono i benefici per questa parola chiave specifica in relazione al tuo blog?
  • Pertinenza – quanto è correlata con il tema principale del tuo blog?
  • Conversione – la parola chiave potrà convertire? Per esempio le persone dall’articolo potranno passare ad un altro?
  • Concorrenza – quanto è difficile la tua parola chiave da posizionare su Google?

Scarica questo file in formato PDF (Parole chiave) e pensa alle tue! Ora non dico che TUTTO il tuo blog deve essere ragionato perché non è possibile, non sarebbe più un blog, ma… un po’ di piccoli accorgimenti che ti possono portare il traffico dai motori di ricerca non guasterebbe, giusto?

Questo articolo era più lungo, ma ho deciso di spezzarlo. Ci sarà un seguito dove spiegherò come analizzare se le parole chiave che hai impostato sono di qualità.

Se ti è piaciuto il mio post, posso chiederti di condividerlo su Facebook?

Le cinque prime persone che lo fanno potranno scrivermi un messaggio e ottenere una consulenza in merito alla tabella delle parole chiave ?. Tu la compili e io la valuto. 

Quando condividi il post su Fb, tagga la mia pagina oppure me :).

A prestissimo!
Agnieszka

  • Paola Savi

    Parli di wp Ma per chi ha blogspot è la stessa cosa?
    Grazie!

    • Sicuramente c’è un campo dove inserirle, ma non conosco blogspot e non ti so indicare dove.

  • Marie Indaco

    so che l’articolo ha una seconda parte, ma mi stavo chiedendo:
    – le parole chiave della tua mappa mentale sono quelle delle categorie e non dei singoli articoli, giusto?
    – se il motto e le parole chiave categorie sono state già impostate ci conviene cambiarle alla luce della nuova mappa mentale?

    • Quelle in nero sono le categorie, quelle colorate sono potenziali articoli, per esempio:
      – come realizzare un giardino verticale
      – quanto costa realizzare un giardino verticale
      – come funziona il pedibus
      – chi realizza i pedibus

      La seconda domanda non mi è chiara, in che senso cambiare le categorie? Su ogni blog ci sono le categorie e quando scrivi un post decidi a quale categoria lo attribuisci. Attenzione a modificare le categorie che si indicizzano su Google ;).

      • Marie Indaco

        si. mi riferivo alla descrizione attribuita alla categoria, che viene indicizzata proprio come un articolo normale.
        il tuo articolo è molto interessate e dopo averlo letto e provato a fare la mappa mentale da te suggerita, ho focalizzato meglio le mie potenziali parole chiave.
        probabilmente dovrei rivederle. ci dedichi un post su questo argomento?
        Il giorno 16 giugno 2017 15:01, Disqus ha scritto:

        • Si, le categorie si indicizzano su Google! Se vuoi mi puoi inviare il pdf con le tue parole chiave e la mappa mentale, così vediamo assieme.