Come scegliere e pianificare le attività importanti del tuo blog

Progetti

Alla fine della lettura di questo post avrai a disposizione due strumenti semplici che ti aiuteranno a scegliere e pianificare le attività IMPORTANTI del tuo blog. Scartiamo tutto quello che ci distrae e fa perdere tempo. Torno a parlare di obiettivi, strategie, networking e motivazione. Benvenute nel mondo delle blogger 😀 .

Tutte fissiamo degli obiettivi e questi sono spesso maledetti.

Li fissiamo perché abbiamo voglia di crescere dal punto di vista personale e professionale.

Li fissiamo e poi ci chiediamo come fare a raggiungerli! Nel fissarli siamo molto ambiziose e andiamo giù pesanti, vogliamo conquistare il mondo. Poi forse pensiamo ad una strategia. Certo, senza una strategia precisa, concreta e ben definita non si va da nessuna parte!

Passiamo un sacco di tempo a pianificare, a pensare e a ideare, ma questo non ci avvicina minimamente a quanto abbiamo fissato. Nel frattempo abbiamo mille distrazioni che ci circondano. Ciò ci rende un po’ frustrate e qualche volta modifichiamo gli obiettivi oppure li mettiamo nel cassetto non più come obiettivi, ma come desideri, una sorta di Wish list. Da fare. In futuro. Forse. Dipende dalle condizioni.

#1. Come capire le attività importanti per far crescere il tuo blog?

E’ facile perdersi nel mondo virtuale una volta che ci entri. Correre dietro le idee di persone, ispirazioni, dare più importanza alle attività degli altri che alle tue ti porta spesso a spostare nel tempo i tuoi obiettivi. Succede per tante ragioni, eccone elenco alcune:

  • Non si ha ben presente quello che è importante del tuo blog ovvero non sai se quello che fai è davvero importante per quello che vorresti ottenere. Un esempio:

Vuoi essere meglio indicizzata in Google, decidi di ottimizzare meglio tutti i tuoi articoli? Ma è davvero quello che serve per avere più traffico? Non basterebbe migliorare dal punta di visto della SEO i 15 che sono già abbastanza letti, con dei miglioramenti farli diventare i tuoi articoli pilastro, tipo biglietti da visita e concentrarti invece anche su come trattenere i lettori sul blog? Chissenefrega se un lettore ti trova più facilmente (forse), se poi non rimane con te, non si iscrive alla newsletter, non clicca su fb, insomma non compie nessuna delle azioni che lo riportano a te.

Certo, puoi curare tutto, sia 200 articoli per migliorare la SEO, sia far si che il lettore resti sul sito, ma il tempo che impieghi nelle attività deve essere commisurato ai risultati che ottieni.

  • Si dà più importanza all’urgente e non all’importante perché semplicemente siamo abituate così.
  • Le attività importanti sembrano grandi e irraggiungibili, quindi spesso abbiamo la tendenza a procrastinarle.

La prima questione è capire quali sono le attività del tuo blog davvero importanti. Per questo ti consiglio di utilizzare la matrice di Eisenhower.

matrice-eisenhower

Ti accorgi subito che nel riquadro non urgenti e importanti ricadono proprio i progetti del tuo blog, di breve lungo termine, che possono migliorare la tua vita da blogger.

Non mi concentro sugl altri quadri perché in rete troverai sulla matrice di Eisenhover un sacco di materiale. Quello che dovrebbe emergere dal tuo quadro sono le attività che vorresti portare avanti, ma che spesso sono rallentate da non urgente e non importante oppure da urgente – non importante. Concentra le tue forze nel posto giusto. Come fare?

#2. L’importante e non urgente è davvero importante

Hai la tua lista con le attività e ora che cosa puoi fare?

matrice-eisenhower

Puoi pianificare in modo tale da arrivare ai risultati facendo i piccoli passi.

#3. Pianifica in modo più semplice possibile.

Questo foglio con le colonne ti aiuterà a semplificare le attività che hai elencato nella matrice di Eisenhower (clicca sula foto per ingrandirla). Il foglio vuoto da utilizzare puoi scaricarlo gratuitamente in fondo a questo post.

Ecco un esempio per trovare il pubblico del tuo blog in rete. E’ solo un esempio, ma rende l’idea dello strumento.

 

semplificare-attivita

Colonna 1. Inserisci l’obiettivo della matrice di Eisenhower

Colonna 2. L’obiettivo principale lo dividi in obiettivi secondari, che possono essere considerati come le attività più concrete.

Colonna 3. inserisci le modalità operative per ogni attività e la scadenza che vorresti rispettare.

Per ogni colonna 2 e 3 aggiungi oppure togli le righe, a seconda delle tue necessità.

#4. Come pianificare le attività importanti non solo del tuo blog

Quando decidi l’obiettivo principale, quelli secondari e le modalità operative non hai ancora risolto tutte le questioni. Bisogna imparare a gestire il tempo a disposizione, imparare a fare i piccoli passi, osservare ed eventualmente modificare le attività. Ecco, qui sotto ti elenco nove regole per aiutarti nella pianificazione!

epson007

1. Non pianificare troppo. Lo scopo è fare non ideare. Il processo deve partire perché tu possa osservarlo, valutarlo e modificare se non porta i risultati desiderati.

2. Pianifica tenendo conto del contesto. Il blog è un di cui. Quando pianifichi le attività da portare avanti considera tutto il resto della tua vita.

3. Non essere troppo ottimista! Il realismo ti tiene motivata perché concludi le piccole attività che ti portano avanti nel raggiungimento del tuo obiettivo.

4. Crea una lista unica per tutte le faccende della tua vita, blog incluso, seguendo i punti 1,2, e 3. Pianifica solo quelle che necessitano di essere pianificate. Non pianificare solo per il piacere di sbarrare i compiti che non avrebbero mai avuto bisogno di essere pianificati, ma a te aumentano il livello di benessere perché dalla lista spariscono le attività :-D.

5. Usa lo strumento migliore per pianificare. Può essere un foglio di carta, ma anche un’applicazione tipo Nozbe, Evernote oppure ancora più semplice Google Keep.

6. Tutti i giorni scegli un’attività chiave del tuo blog, es. Oggi scriverò una e-mail personalizzata a delle persone per proporre un’intervista.

7. Non lasciarti coinvolgere dalle cose non urgenti e non importanti. Se hai pianificato di scrivere un’e-mail che porta avanti la tua attività, e questa si, che invece è importante, semplicemente stacca tutti gli stimoli esterni e scrivi. So che non sempre abbiamo la vena per scrivere, ma la motivazione arriva se inizi a fare, se inizi a vedere i primi risultati, se vedi che hai portato avanti un pezzo.

8. Fai, osserva, analizza e modifica se necessario. Non investire subito le tue forze su un’attività unica se non sei sicura del risultato perché nel blogging non c’è una strada unica. Devi trovare la tua. Valuta che cosa sta funzionando e capitalizza questi risultati. Hai migliorato la famosa SEO degli articoli sul blog e questo ti porta tanto traffico? Le persone sembrano molto interessate ad un argomento che tu non avresti mai immaginato? Non avere paura di modificare i tuoi piani e valutare di cambiare anche l’argomento dell’ebook che volevi scrivere. I tuoi lettori ti danno indicazioni molto importanti.

9. Aggiorna la lista tutte le settimane, togliendo e aggiungendo le attività. Rivedi anche la matrice di Eisenhower. La creazione del pubblico per il tuo blog è finalizzata a qualche altra attività? Una volta che raggiungi un numero soddisfacente di visite che cosa vorresti fare con questo pubblico? Il processo è in continuo movimento!

motivazione-forleo-marie

Non c’è una strada unica per raggiungere i propri obiettivi. Nel prossimo post che tratta di progetti parlerò proprio su come farlo.

Ognuno di noi è diverso e usa talenti diversi per concludere ciò che inizia. Non ha senso copiare i metodi degli altri perché quello che funziona con me con grande probabilità non funzionerà con te e viceversa. Non ti darò una soluzione unica, ma ti farò vedere come scoprire i propri talenti e utilizzarli per essere più efficace.

Un’altro tema che è molto importante nella vita da blogger è la motivazione e anche di questo ne parlerò prossimamente.

Scarica in formato pdf:

I documenti sono in formato pdf, ma non necessitano di essere stampati. Puoi compilare direttamente il pdf e salvarlo sul tuo pc.

Spero che questo post ti abbia aiutato a chiarire come scegliere e pianificare le attività importanti del tuo blog. Mi farebbe piacere leggere la tua esperienza con la gestione delle attività del blog. Forse hai un altro metodo che vorresti condividere? Se questo articolo ti è stato utile invia il link al post ad una blogger che ne ha bisogno! Ti sarò molto grata.

Se vuoi condividere la tua esperienza e confrontarti con altre ragazze oppure partecipare a qualche sfida virtuale per uscire dalla tua zona di confort e imparare cose nuove, entra nel gruppo Progetto Blog.

iscrizione-newsletter

A presto.
Agnieszka

  • Il post è molto utile ed è scritto in modo molto chiaro:)
    Purtroppo spreco troppo tempo per le cose non importanti e non urgenti. Per me ci sono ancora tante cose da fare e da imparare. Vedo per esempio che pianifico solo dei post da scrivere, il resto non è pianificato. Forse per questo dedico molto tempo per il blog ma senza nessun risultato

  • Il post è molto utile ed è scritto in modo molto chiaro:)
    Purtroppo spreco troppo tempo per le cose non importanti e non urgenti. Per me ci sono ancora tante cose da fare e da imparare. Vedo per esempio che pianifico solo dei post da scrivere, il resto non è pianificato. Forse per questo dedico molto tempo per il blog ma senza nessun risultato

    • Ti ringrazio per il tuo commento. Hai ancora tutto il tempo davanti per imparare e metterlo in pratica. Anch’io con il blog in polacco pianifico solo i post da scrivere e pubblicare e per me va bene così. Che risultato vorresti ottenere con il blog? Forse è la prima domanda che ti puoi porre per iniziare a pianificare qualcosa oltre i post. In bocca al lupo!

  • Girovagandoconstefania

    Io sono parecchio discontinua nella programmazione, mi dedico più alle cose che mi piace fare: scrivere post ed ebook

    • Ti capisco e penso che semplicemente sia sufficiente essere consapevoli di questo. Penso alla mia newsletter, la respingevo come compito perché non avevo voglia di affrontare le questioni tecniche. Mi sono concentrata a creare una bellissima checklist da scaricare a chi sottoscrive la newsletter 😀 . Un giorno, prima di partire con il blog, mi sono detta “non mi piace questo pezzo (aspetto tecnico dell’installazione della newsletter sul sito), ma è da fare, perché mi porta avanti, serve per creare il pubblico del blog”. Mi sono seduta una sera davanti al pc e ho installato la newsletter in giro di poco. Preferirei delegare i pezzi che non mi piace fare, ma per momento non saprei a chi 😀 .

  • Alessandra Evrard

    Grazie mille!!! Io ho una pagina fb da anni che curo a singhiozzi, sono appena arrivata nel tuo sito e farò tesoro di ogni cosa che dici per partire da zero con un blog!

    • Grazie! Si, bisogna essere costanti, solo cosi si possono vedere i progressi, si possono fare le analisi ed eventualmente prevedere le correzioni. In bocca al lupo con il nuovo blog!