#BlogUpMyLife di luglio tra le vacanze e i progetti passati

Blogging

A luglio sono successe tante cose, ma quando mai non mi succedono? Certo che mi succedono, visto che me le cerco quindi prima o poi arrivano. A luglio ho concluso nel mio gruppo Progetto Blog l’iniziativa Facebook challenge e ho pubblicato anche un piccolo ebook di 71 pagine basandomi su questa iniziativa. L’book analizza 15 tipi di post da includere nel proprio piano editoriale della pagina per aumentare il coinvolgimento dei lettori e la visibilità della pagina.

Ho distribuito il pdf a 61 persone, quelle che hanno fatto una piccola donazione a La casa di sabbia e quelle che volevo sorprendere con un piccolo regalo. Spero di esserci riuscita!

Mi ha fatto molto piacere ricevere il feedback da parte di Francesca Celi, blogger presso Fra gusto e passione e copywriter da 15 anni che con la sua autorizzazione ti lascio.

“Ciao, mi chiamo Francesca ho il blog Fra gusto e passione dove parlo di cibo, bimbi e Marche. Lavoro come copy da 15 anni, mi piace molto la creatività legata alla scrittura ma odio e trascuro i tecnicismi… anche se so che andrebbero approfonditi e curati. Il tuo ebook è fatto molto bene e ricco di spunti interessanti, spero che prima o poi lo farai anche per Instagram. Ciao buona giornata. Francesca.” 

Gruppo Progetto Blog

Quasi subito dopo la conclusione dell’iniziativa Facebook challenge ho sospeso per due settimane le attività del gruppo Progetto Blog. Avevo bisogno di riflettere sul suo passato, quindi sulle origini che mi hanno portato a lanciarlo, sul presente, quindi su ciò che è diventato con il tempo e sul futuro, considerato che non riesco a gestire un grande gruppo e non è neanche il mio obiettivo crearne uno enorme.

I miei post di luglio

Ho pubblicato tre post sul blog! Non male visto che era l’inizio di estate, avevo l’iniziativa Facebook challenge da seguire nel gruppo e anche la messa on-line del mio e-book.

Devo dire che ho pubblicato due post abbastanza facili 😉 che non mi hanno richiesto un grande lavoro pur avendo degli ottimi contenuti. Ho pubblicato un’audio intervista con Alessia D’Epiro, una business designer che aiuta le donne a prendere in mano il loro futuro e una check-list per aggiornare i vecchi post sul blog che avevo già pronta in testa e bastava solo scrivere!

Il terzo post è stato, invece, tutt’altro che facile da pubblicare. Mal che vada farò la blogger resterà il post più personale che io abbia mai pubblicato in rete. Ma era da fare perché per andare avanti avevo bisogno di fare un po’ di conti con le mie idee inconsce del passato. Se non l’hai ancora letto, te lo consiglio perché ho raccontato il mio percorso dal 2016 ad oggi e forse troverai qualcosa di interessante nel leggere la mia esperienza.

Il mese scorso ho consigliato sulla pagina Facebook due strumenti interessanti che ti cito anche qui sul blog

Uno strumento on-line gratuito che aiuta le persone, frane con i colori come me, ad abbinarli come si deve.

Basta inserire l’Hex color code e l’applicazione restituisce tutti i risultati possibili e immaginabili inclusi i gradienti, le tonalità, i colori vicini, i colori contrasto, le sfumature.

In più con il colore scelto visualizza le scritte!

Il programma Canva, gratuito e di semplicissimo utilizzo, ha messo a disposizione dei suoi utenti uno strumento per combinare i vari font che intendiamo utilizzare per i nostri progetti. Lo slogan dello strumento è Typography made easy ed è proprio semplicissimo da utilizzare. Basta andare sul sito che ho linkato sopra e scegliere un font di preferenza e l’applicazione restituirà delle proposte dei font da abbinare.

Sul mio blog trovi anche un video tutorial con il quale spiego come creare con Canva le grafiche e i pdf per il proprio blog.

Libro che consiglio

Attualmente sto leggendo il libro di Pat Flynn “Will It Fly? How to Test Your Next Business Idea So You Don’t Waste Your Time and Money”. Ovviamente a me non serve perché io che idea di business potrei testare? Ma mi aiuta a confrontare le informazioni e le mie esperienze lavorative sulla gestione dei programmi e dei progetti europei con ciò che succede dall’altra parte quando nasce un’idea che si vuole trasformare in qualcosa in più. Devo dire che sono circa a meta del libro e mi piace molto perché delinea un percorso chiaro e concreto in grado di smontare a piccoli pezzi qualsiasi idea. Ho utilizzato apposta la parola “smontare”, ma avevo in mente qualcosa di positivo! Si parte dal passato, si immagina in futuro e poi si torna al presente per confrontare ciò che abbiamo in mente con i nostri valori, risorse e necessità di mercato. Spero di riuscire a pubblicare una recensione più completa, mi pare che il libro non sia stato tradotto in italiano!

E su Facebook?

A luglio il mio post migliore su Facebook (senza contare la condivisione del link verso il post Mal che vada farò la blogger) è stato il post riguardante il matrimonio di Chiara Ferragni e Fedez. Mi avete segnalato che per il loro matrimonio faranno una raccolta fondi da devolvere successivamente alle organizzazioni Onlus segnalate dai loro follower e scelte da loro. Gli ho scritto per segnalare La casa di sabbia e ho chiesto anche alle mie lettrici di fare altrettanto! Volevo ringraziare anche tutte le persone che hanno inviato un’e-mail a Chiara e Fedez. Se vuoi anche tu segnalare La casa di sabbia (oppure un’altra associazione in cui credi) puoi mandare un’e-mail a charity@theferragnez.com. Chissà…

Ad agosto ho già il calendario dei post abbastanza pieno 😉. Parlerò dei dubbi sul blogging, delle domande da porci quando siamo senza forze e motivazione per portare avanti un progetto e della quantità che qualche volta, contrariamente a ciò che scrivono tutti, è meglio della qualità.

A presto.
Agnieszka