#BlogUpMyLife di gennaio: ci sono quando riesco

Blogging

Da quando ho modificato la formula e non parlo più solo di quello che ho pubblicato sul blog, l’appuntamento mensile di #BlogUpMyLife mi piace sempre di più! E, a quanto so, anche le mie lettrici sono d’accordo.

Il mese di gennaio è stato molto impegnativo per me! Inizio subito dagli aggiornamenti sul libro “Appunti di blogging e di web marketing”: finalmente sono riuscita a finirlo e a trovare una brava correttrice di bozze che lo sta sistemando. Ho scoperto che il processo di correzione e di editing non è immediato e richiede del tempo; non perché l’abbia scritto io, ma in generale! E quindi ora cerco di collaborare con la correttrice per portare a termine il libro al più presto.

Per il libro sono riuscita a creare una pagina di presentazione che troverai qui:

Il mio libro sul blogging e web marketing

Inizialmente volevo realizzarla in forma di landing page, utilizzando il plugin gratuito di WordPress Elementor -a quanto pare semplicissimo e intuitivo-, ma si è rivelato troppo elaborato per le mie esigenze e, in più, non era compatibile con il plugin Shareholic per la condivisione dei post sui canali social. L’ho quindi disinstallato e ho creato una classica pagina di presentazione.

Le novità di questo #BlogUpMyLife non finiscono qui…

A gennaio sono stata protagonista di un post sul sito di Federica Colombo, #FC1492, dove ho raccontato la mia esperienza con il gruppo Progetto Blog che, a oggi, ospita più di 1400 blogger italiane! Federica è una giovane grafica che ha aperto un’agenzia di comunicazione insieme a Iolanda Saia; sul sito pubblicano sempre post interessanti e utili anche per il blogging! Qui puoi leggere l’intervista: #FC1492 – Agnieszka Stokowiecka

…e un po’ di cose tecniche

Sono passata a https! È vero che non vendo nulla sul sito e quindi il certificato di sicurezza SSL non era obbligatorio, ma è sempre meglio averlo perché Google lo considera un fattore positivo per il posizionamento del sito nei risultati di ricerca. Dopo il passaggio da http a https, ho naturalmente avuto qualche difficoltà nel condividere i post sui social: si vede che il mio blog è troppo legato al passato e non ama le novità :-D.

Per quanto riguarda il servizio di invio della newsletter, a gennaio ho anche abbandonato MailChimp e sono passata a MailerLite, gratuito fino a 1000 iscritti. La decisione è stata dettata dalla politica antispam più rigida da parte di quest’ultimo; ciò significa finire nella cartella spam delle mie lettrici meno frequentemente, cosa che con Mailchimp succedeva in continuazione. In teoria è anche più semplice da utilizzare, e questo è importante per chi ha poco tempo da dedicare agli aspetti tecnici.

E poi… la mia prima consulenza

Da parecchi mesi ricevo proposte di consulenza da parte delle blogger, che mi chiedono se posso aiutarle nel loro percorso. Ho sempre rifiutato perché non posso fare nessun tipo di consulenza a pagamento (sono un funzionario pubblico che si occupa di investimenti pubblici nell’ambito dei fondi europei). Ho sempre pensato anche che il tempo che si dedica alla consulenza sia tempo tolto al blog con il quale aiuto molte persone.

A gennaio però mi ha scritto Juliana e… ho ceduto. È una donna brasiliana, la sua mamma è cinese e vive a Rio de Janeiro, il papà è cittadino del mondo e vive in Sardegna, i nonni sono portoghesi: dire che è una donna di spirito internazionale è poco! Ha lavorato in una multinazionale a Milano, ma ha mollato il lavoro e si è trasferita nelle Marche con la sua famiglia. È l’autrice del blog Nice little place, ma sta ideando un bellissimo progetto che mi voleva raccontare e io non potevo dirle di no! Anche perché appena ho letto l’idea sapevo di poterle dare un po’ di dritte, e così è stato. La consulenza era gratuita, Juliana però è stata molto generosa perché, per ringraziarmi, ha fatto una piccola donazione a favore de La casa di sabbia.

Una storia di brutte ispirazioni, finita bene

Infine, il 30 gennaio ho ricevuto il parere legale dell’avvocato che ha seguito la questione del mio post copiato in rete da parte di una professionista. Mi sono permessa di divulgare quanto accaduto sulla pagina Facebook, perché non si possono copiare i contenuti altrui, in quanto sono tutelati per legge. Dopo che ho reso pubblico il tutto, ho iniziato a ricevere messaggi da parte sua e di un suo amico, che voleva farmi credere di essere un avvocato e poi un mediatore. Per fortuna ho potuto rivolgermi a un avvocato vero, che gentilmente mi ha tranquillizzata su quanto accaduto e mi ha promesso un parere legale. Ora che ce l’ho, mi ha anche permesso di renderlo pubblico sul blog, per spiegare bene quali rischi si corrono quando si copia, o ci si ispira troppo ai contenuti di altri.

I più letti di Gennaio

A gennaio ho pubblicato sul blog 4 post! Decisamente il post più letto è stato quello sugli errori che rallentano il percorso di blogging. È piaciuto anche il post tecnico su come creare un documento pdf, dove ho dato tanti consigli pratici e ho suggerito vari programmi gratuiti che aiutano a creare delle vere chicche in formato pdf! Infine, ho spiegato perché rimandare gli impegni -ossia procrastinare le attività- possa essere davvero utile per i nostri progetti e come analizzare il proprio blog senza utilizzare i dati statistici di Google Analytics.

Errori nel blogging che rallentano il tuo percorso

Il post più letto su Facebook è stato l’indice del mio libro che ho condiviso utilizzando Chatfuel, grazie al quale chi commentava con la parola EBOOK riceveva il documento. Vorrei ringraziare tutte le persone per l’interesse dimostrato, il libro è in arrivo!

Che cosa ci aspetta a Febbraio?

A febbraio sicuramente pubblicherò il post sul parere legale in merito ai contenuti copiati, un post sulla SEO e anche uno a tema Facebook.

Infine, ti lascio la ricerca Digital Italy 2018 che We are social ha svolto in collaborazione con Hootsuite; la ricerca mostra i dati dell’Italia per quanto riguarda il mondo digitale. Ci sono diverse informazioni davvero interessanti per il proprio blog, tutte da leggere e studiare!

E tu cosa hai combinato di bello a gennaio?

A presto.
Agnieszka