Il lettore ideale – ti trova, ti scopre e resta a seguirti

Blogging

Sul tema del lettore ideale, ovvero colui che meglio rappresenta la persona (target) al quale si indirizzano i contenuti del tuo blog, avrai già sicuramente sentito e letto.

Oggi mi vorrei concentrare sui vantaggi che puoi trarre dalla precisa individuazione del lettore ideale nei rapporti con le aziende in vista di collaborazioni.

Un blog è destinato ad essere letto, altrimenti non si va lontano. Essere letta e seguita è il presupposto minimo per iniziare a ideare qualsiasi altra attività legata alla tua presenza virtuale: i tuoi prodotti o servizi a pagamento oppure collaborazioni con le aziende, affiliazioni, articoli sponsorizzati, test dei prodotti oppure storytelling sulle esperienze.

O un colpo di fulmine o niente

Sappiamo tutte che da un po’ di anni il blog può essere anche uno strumento di marketing importante che influenza le scelte delle persone. Ma affinché ciò accada ci vogliono i lettori: persone che ti trovano, ti scoprono, si affezionano (e perché no?) e restano a seguirti perché quello che scrivi gli torna utile in qualche aspetto della loro vita.

Le persone molto spesso arrivano sul tuo blog dai motori di ricerca, tipo google. Se fin dall’inizio definisci a chi sono indirizzati i contenuti del tuo blog, quindi chi sono i destinatari, sarà più semplice invogliare le persone giuste a restare.

lettore-ideale

La cucina si – ma non per tutti

Facciamo l’esempio di un blog sulla cucina per i principianti. Con le ricette semplici, non troppo impegnative, con spiegazioni chiare, senza dare niente per scontato, neanche le dosi.

Tra gli ingredienti aggiungi anche un pizzico della propria personalità, che sarà uno dei più importanti e creerà il carattere personale del blog.

Per chi crei i contenuti del tuo blog?

Non per tutti gli amanti della cucina. Ovvio. Il target saranno le persone un po’ maldestre in cucina che non sanno cucinare, ma hanno voglia di imparare gradualmente. Chi è questa persona che rappresenta il tuo gruppo di destinatari?

  • Maschio o femmina?
  • Single o coniugato/a?
  • Che cosa gli piace fare nel tempo libero?
  • Che livello di cultura ha?
  • Di che cosa ha bisogno?
  • Che cosa sogna nella vita?
  • Che problema ha e che cosa cerca: informazioni, risposte ai suoi dubbi, motivazione, possibilità di crescita personale o professionale oppure divertimento e svago?
  • Come puoi risolvere il problema con i contenuti del tuo blog?

Che cosa ti differenzia dagli altri che offrono le soluzioni agli stessi problemi?

lettore-ideale-2

Perché è così importante definire chi è il tuo lettore ideale?

  • Saprai dove cercarlo, dove promuovere i tuoi contenuti, che linguaggio utilizzare sul blog e che grafica è più adeguata.
  • Potrai rispondere meglio ai suoi bisogni e questo è fondamentale affinché chi ti trova, ti segua.
  • Potrai valutare quante volte a settimana pubblicare: se i tuoi lettori sono super impegnati non avranno il tempo per leggere i tuoi 4 post a settimana, restiamo modesti e oggettivi 😉 .
  • Potrai targetizzare meglio la pubblicità su Facebook, se mai ne avessi bisogno. In alcune situazioni io dico di SI alla pubblicità su Facebook evvia!
  • Saprai in futuro che prodotti creare per i lettori perché avrai capito i loro problemi e bisogni (per esempio un prodotto da dare gratuitamente per far iscrivere le persone alla newsletter).
  • Se decidessi di creare i contenuti a pagamento avrai già una minima idea se i tuoi lettori se li possono permettere.

Perché le informazioni sul lettore ideale ti serviranno nei rapporti con le aziende?

Non vorrai neanche tu collaborare con tutti. Per restare coerente farai le tue scelte per pubblicare i contenuti che piacciono a chi ti segue e legge.

  • Se conosci il tuo target è più naturale definire la cerchia delle aziende con le quali collaborare perché avete i target identici o molto simili.
  • Sarà più semplice preparare l’offerta con la richiesta di collaborazione se è corredata dai dati analitici sui tuoi lettori.
  • Diventerai più ambita per un’azienda se i loro prodotti o servizi rientrano tra i sogni, desideri o risoluzione di problemi dei tuoi lettori.
  • Sarai più forte nella negoziazione con le aziende se gli dici che hai 15.000 o 100.000 persone che mensilmente visitano il tuo blog e sono le persone che rientrano nel target dell’azienda.
  • Grazie a queste informazioni potrai dare visibilità ad un’azienda sul tuo blog, con un articolo personalizzato.

Tu hai un’arma che sono i tuoi lettori e quindi fatti seguire dalle persone giuste. 

lettore-ideale-4

Due esercizi per individuare su base dei destinatari del tuo blog le potenziali aziende

Pensa alle 6 aziende (potrebbero essere semplicemente anche i ristoranti, alberghi, piccoli produttori di vari prodotti oppure fornitori di vari servizi, ect.) che hanno come target dei propri prodotti o servizi i lettori del tuo blog.

  • Che cosa potresti offrire con il tuo blog alle aziende in questione?
  • Perché dovrebbero collaborare proprio con te?

Sull’etica di pubblicare i contenuti a pagamento sul proprio blog e se e come informare i propri lettori parlerò prossimamente, mi sembra un tema molto interessante e spero di aprire una discussione più profonda.

Se con questo post ti ho aiutato, ti ho fatto riflettere per quanto riguarda il tuo blog oppure ti ho risolto qualche problema, vuol dire che sei nel posto giusto e mi farà molto piacere se tu resti.

Se ti va, scrivimi nei commenti chi vorresti come il lettore ideale per il tuo blog.

Il contenuto di questo post è stato utile? Condividilo sui social media oppure invia il link all’articolo ad una persona che sai che ne ha bisogno.

Ti ringrazio tantissimo 🙂 .

Agnieszka