Dicembre un mese pieno di motivazioni che durano tutto l’anno

Esperienze

Nel mese di dicembre siamo più motivate. L’anno è quasi finito e spesso con la testa siamo già nell’anno successivo con nuove idee e obiettivi che fissiamo. Dicembre è un mese pieno di emozioni e di energia positiva. Qualcosa finisce, qualcosa deve iniziare e a noi piace pianificare 😉 .

In uno dei miei articoli precedenti, dove ho parlato su come iniziare a realizzare i progetti (lo puoi consultare qui: Quando il tuo blog diventa il tuo progetto), ho scritto, che non è sufficiente fissare degli obiettivi! Ci vogliono tanti, ma davvero tanti elementi per riuscire a realizzare le idee che abbiamo. Oltre agli elementi base come le attività, le scadenze, le risorse oppure i fattori di rischio ce ne sono altri che non siamo neanche in grado di individuare immediatamente e scriverli sulla carta.

Devi credere nella tua idea e in alcune situazioni anche altre persone ci devono credere. Basta pensare a qualche progetto legato ai finanziamenti provenienti dall’esterno, tipo crowdfunding. In più contano anche le circostanze, un po’ di fortuna (come per tutto nella vita) e la motivazione!

come-trovare-la-motivazione

Ecco, la motivazione

La motivazione è una risorsa e come tale può scarseggiare. Abbiamo le idee chiare, la lista con le attività pronta, le circostanze favorevoli, quindi possiamo conquistare il mondo, ma… ci manca la motivazione.

Succede davvero spesso. La motivazione può mancare per tanti motivi, uno di questi è perché in fondo non sappiamo perché vogliamo fare una determinata cosa oppure non siamo abbastanza convinte e quindi ci blocchiamo in modo naturale.

E’ altrettanto vero che, anche quando sappiamo benissimo PERCHE’ facciamo e lo VOGLIAMO non siamo sempre motivate. E’ normale pure questo, è impossibile essere sempre piene di energia, mica siamo i coniglietti di Duracell 😉 !

Sapere che cosa ti motiva e in quali situazioni, aiuta ad andare avanti e realizzare gli obiettivi fissati.

Tu sai che cosa ti motiva e tira su nei momenti di stallo?

Con il post di oggi ti racconto alcune delle mie esperienze su quello che, in qualche modo, mi spinge a essere attiva, quindi mi fa diventare più motivata!

La motivazione si attiva con l’azione

 

 

sketchnote-motivazione

 

1. Crescita personale

Nei momenti nei quali sono giù di morale per qualche mia idea o quando le procrastino troppo, mi ricordo semplicemente che grazie alle idee che realizzo cresco sia personalmente sia professionalmente. Questo mi aiuta sempre a tornare con i piedi per terra e continuare.

Qualcuno consiglia di scrivere sui pezzi di carta le nuove competenze che si acquisiscono nel corso della vita o nel corso di realizzazione dei vari progetti, inserirli in un barattolo di vetro e metterlo sempre a portata degli occhi. Dicono che la motivazione cresca solo a guardarlo!

2. Appartenere ad un gruppo

Quando ho iniziato a scrivere il blog in polacco, ho scoperto l’esistenza di un gruppo virtuale di blogger polacche espatriate. Sono entrata a farne parte e da allora è il gruppo virtuale più bello al quale io abbia mai partecipato. Siamo circa 300 sparse in tutto il mondo, siamo tutte blogger con delle storie di vita diverse, ma assieme realizziamo progetti e azioni sfruttando la nostra forza di rete! La partecipazione al Club delle polacche espatriate è davvero motivante, l’energia positiva del gruppo è contagiosa anche a distanza 🙂 .

Una delle azioni più belle che abbiamo realizzato con le blogger polacche è stato un viaggio virtuale nel quale abbiamo coinvolto una bambina polacca, affetta da una malattia rara e poco conosciuta (la fibrodisplasia ossificante progressiva) e sua sorella. L’iniziativa si chiamava Fiabe di 1001 polacca.

Per più di due mesi, attraverso più di 60 fiabe scritte dalle blogger, le due bambine sono diventate protagoniste, hanno vissuto delle avventure in giro per il mondo, conoscendo persone e tradizioni dei paesi dove viviamo. Le bimbe sono rimaste molto colpite da questo viaggio e noi molto felici di poter fare a loro un piccolo piacere.

Forse per questo che ho quasi subito lanciato assieme al blog anche un gruppo su Facebook – Progetto Blog. Il gruppo è piccolo, ma già abbastanza attivo grazie alle partecipanti. Spero che con il tempo e la pazienza diventi un posto in rete che sappia stimolare chi partecipa a gestire e a realizzare le idee.

3. Sfidare i propri limiti

Si, posso dire che le sfide che faccio con me stessa mi motivano parecchio, ma l’obiettivo, anche se audace, deve essere raggiungibile! E io o decido di farlo perché mi rendo conto che, in qualche modo miracoloso, lo raggiungo oppure non ci provo neanche. Insomma, o tutto o niente.

Asia e me a Londra, lo scorso 25 settembre.
Asia e me a Londra, lo scorso 25 settembre.

Quest’anno ho partecipato alla maratona a Londra Shine Night Walk. Più che una vera maratona era una camminata notturna di 42 km nelle vie centrali di Londra. Questa esperienza unica e indimenticabile per me era diventata una vera sfida perché io non corro, anzi non mi piace neanche.

Lo scopo era la raccolta di fondi per la ricerca contro il cancro e visto che ho promesso alla mia migliore amica di partecipare mi toccava allenarmi. Ho fatto un tempo molto mediocre, ma l’ho finita. Un risultatone per me 🙂 . Il fatto di concludere la maratona mi ha dato anche la motivazione per continuare, iscriversi per l’anno prossimo, allenarmi un po’ di più, raccogliere più fondi per la ricerca contro cancro e fare assolutamente un risultato migliore!

4. Condividi gli obiettivi con gli altri

Non lo devi fare pubblicamente scrivendolo su Facebook, semplicemente puoi raccontare quello che vorresti fare alle persone che ti stanno vicine. Non necessariamente in famiglia (o forse i familiari italiani sono più ottimisti 🙂 ), che qualche volta criticano le scelte oppure al contrario incoraggiano troppo. Alcune delle mie idee legate al blog le racconto ad una ragazza polacca che abita in Calabria e con la quale condividiamo il percorso da blogger. Conoscendo reciprocamente i nostri progetti possiamo sostenerci meglio.

Un altro modo è cercare di inserirti in un mastermind per percorrere il percorso assieme alle persone che hanno fissato gli obiettivi come i tuoi.

Partecipo ad un vero gruppo mastermind da un paio di mesi. Questo piccolo gruppo virtuale, composto da quattro ragazze, è molto pratico e concreto. Ci vediamo via skype una volta ogni due settimane per verificare i nostri progressi legati alle nostre idee. Al mastermind dedicherò un post a parte quindi oggi non mi allungo. Ti posso assicurare che è davvero utile per non deragliare.

5. Vedere altre persone crescere

Per il mio blog Combinando mi piace l’idea che quello che faccio fa scoprire alle persone dei nuovi strumenti e forse le motiva a provarli per realizzare le loro idee.


Qualche volta la motivazione a lungo termine non è sufficiente e per arrivare a raggiungere i propri obiettivi o promesse ci vuole autodisciplina! Ne parlo in questo articolo: Come mantenere le promesse di fine anno?

Siamo tutte diverse e quindi sono diverse le cose che ci motivano e che ci fanno andare avanti. Mi piacerebbe che condividessi con me le tue idee su quello che ti motiva! 

dicembre-un-mese-pieno-di-emozioni-1

Questo articolo fa parte del viaggio virtuale delle blogger del gruppo Progetto Blog su FB.

A dicembre facciamo questo piccolo viaggio virtuale tra i nostri blog e liberiamo le nostre emozioni positive. Ti va di fare un viaggio con noi e scoprire le emozioni delle altre ragazze?

Viaggiando a testa Alta: Le emozioni di dicembre

Girovagandoconstefania – Dicembre un mese ricco di emozioni

Genitorialmente – I bambini e la magia del Natale

The Daz Box – Dicembre il mese perfetto per viaggiare

La Liscia e La Riccia – Dicembre un mese pieno di emozioni

Emotions Mamy – Dicembre un mese per diventar matti

Elisa e Dintorni Blog – Le emozioni di dicembre per un bambino

Smart Mamma – Natale tra gioia e nostalgia

LadiesAreBaking – Fumi ed emozioni

MyFloreschic – La magia di Natale profumi ed emozioni

Buon viaggio 🙂
Agnieszka