Quali canali social scegliere per promuovere il blog

Quali canali social media scegliere per promuovere il proprio blog

Marketing

Tra tanti canali di promozione del proprio blog c’è tutto un mondo riguardante le piattaforme dei social media! Quando si lancia un blog in modo naturale viene in mente la domanda “Quali canali social media scegliere per promuovere il proprio blog?”. Attualmente ci sono tantissime piattaforme e devo dire che alcune manco le utilizzo e quindi conosco (tipo Snapchat) perché è davvero difficile muoversi tra di loro.

Anzi dirò di più, non vale la pena utilizzare per il tuo blog tutte le piattaforme perché non su tutte potrai trovare i tuoi lettori. Prima di scegliere, quindi, una piattaforma devi considerare alcuni aspetti:
• Se il tuo pubblico è su questa determinata piattaforma.
• Come il tuo pubblico la utilizza.
• Se questo determinato canale ha dei vantaggi concreti per il tuo blog, anche se non in termini di lettori (ci potrebbero essere le aziende di settore attive e quindi è vantaggioso esserci).
• Quanto tempo hai a tua disposizione da dedicare a questa piattaforma.

Qual è l’obiettivo delle piattaforme social?

Le piattaforme social hanno tante funzioni, ma se sei una blogger ti servono principalmente per promuovere il blog. Ciò non significa necessariamente pubblicare solo i link verso i tuoi articoli per aumentare i lettori, ma anche conoscere le tendenze di settore, stringere le relazioni con altri blogger oppure mostrarti alle aziende perché sai che loro sono lì!
Valutare dove essere è molto importante perché sicuramente non potrai essere presente dappertutto con i contenuti diversi e sdoppiare le informazioni che pubblichi su varie piattaforme non ha senso. Sono posti diversi, spesso utilizzati dal pubblico diverso oppure utilizzati dallo stesso pubblico, ma in modo differente.

Con il post di oggi ti presento alcune di loro mettendo in evidenza i punti forti.

Non devi essere presente su tutte le piattaforme con il tuo blog. Scegli quelle frequentate dal tuo pubblico in primis e in seconda battuta anche quelle dove potrai interagire con le aziende.
Prima di passare alle piattaforme ti ricordo che il tuo blog è la base della tua attività. Tutti gli altri posti dovrebbero confluire nella tua strategia del blog! In questo post puoi leggere Cosa significa avere una strategia per un blog personale.

Quali canali social media scegliere per promuovere il proprio blog e cosa pubblicare su ogni piattaforma?


Non spendo neanche tre parole su questa piattaforma perché è quella più descritta, più analizzata e più rappresentata sul mio blog e in rete in generale. Avevi dei dubbi? È la piattaforma con più utenti registrati e attivi in assoluto. Insostituibile al momento.

Oserei dire che chiunque può promuoversi su Facebook, anche le pompe funebri! All’inizio di dicembre Pandora, il brand di gioielli, ha fatto apparire nelle stazioni della metropolitana di Milano una pubblicità poco apprezzata, scatenando subito le polemiche in rete. Naturalmente Taffo, come già è successo tante volte in precedenza in situazioni simili, ha saputo cogliere il momento e dare la propria risposta.

A gennaio di quest’anno ho pubblicato un mini e-book con 40 idee di post da pubblicare su Facebook, a giugno ho creato un TAG apposito per tutti gli articoli che ho scritto sul Facebook (sono diventati più di 10 e li trovi qui: Facebook) e ad agosto ho regalato un piano editoriale per impostare i propri contenuti (lo trovi qui: Piano editoriale).

La domanda per quanto riguarda questa piattaforma non è se sceglierla, ma cosa pubblicare affinché sia funzionante per il blog!


Piattaforma per pubblicare le immagini e i video. La funzione delle immagini è utile per presentare il proprio portfolio oppure il proprio stile di vita se si è un lifestyle blogger.
Pubblicando le immagini si utilizzano gli hashtag per descriverli al meglio. Tuttavia bisogna fare attenzione perché alcuni degli hashtag sono proprio nocivi e ci possono oscurare le immagini! L’ho spiegato meglio in questo post: 10 difetti di Instagram.

Instagram ha implementato la funzione di Story, dei video che puoi o caricare dal cellulare o girare in diretta che spariscono dopo 24 ore!

Un post condiviso da Agnieszka (@agnieszka_stokowiecka) in data:

Dal rapporto presentato dall’agenzia internazionale We are social risulta che Instagram è tra i social più utilizzati in Italia ed è il canale con un tasso di interazione più alta nel settore lusso.

Piattaforma per scrivere brevissimi messaggi di 280 caratteri, chiamati tweet, con i quali puoi o pubblicare i link, pensieri oppure ritwittare gli altri per entrare in interazione. Twitter è la piattaforma dove è più semplice interagire con le aziende o esperti di settore perché a differenza di tante altre spesso sono gestite personalmente ed le persone rispondono più volentieri.

Una buona notizia per i blogger: su Twitter piacciono i link, circa 70% dei retwitt contiene un link (i link, indipendentemente dalla loro lunghezza occupano 23 caratteri).

Posto per presentare tutti i contenuti visuali: grafiche, infografiche, sketchnote, doodling, immagini, citazioni. Puoi creare le bacheche tematiche e pinnare (pubblicare) le tue immagini e quelle degli altri. Io ho creato un paio di bacheche: infografiche blogging, sketchnotes o handlettering dove raccolgo le mie ispirazioni. Inserendo dentro le mie grafiche o sketchnotes le persone possono risalire al mio blog. Ad esempio, pubblico un post con un’infografica e la pinno nella mia bachceca delle infografoche su Pinterest!

Nelle bacheche non ho solo le mie immagini, per me sono delle piccole scatole con le ispirazioni e le idee anche degli altri.


La piattaforma serve per promuovere dei video che puoi utilizzare in modi diversi:

  • A complemento del post dove inserisci all’interno dell’articolo i video attraverso la funzione di incorporamento (io lo utilizzo cosi con i miei video tutorial, ad esempio qui: Programma Magisto per creare i film dalle tue foto).
  • In modo separato dove il canale Youtube diventa proprio un mondo a parte del blog. Come esempio ti consiglio di vedere il canale di Silvia Lonardo Silvia & Kids (sotto metto un video) e il suo blog Cose da mamme.

Quali video puoi pubblicare? Qualsiasi tipo: racconti dei viaggi, tutorial, opinioni.
Tieni presente che ogni minuto vengono caricati su Youtube 100 ore di filmati (dati statistici Youtube) e quelli più popolari non superano 3 minuti.


Piattaforma di Google e già solo per questo va considerata perché i famosi +1 (equivalente dei mi piace su Facebook) messi sui link dei post pubblicati sulla piattaforma migliorano il posizionamento degli articoli su Google. Questa piattaforma nel 70% dei casi è utilizzata dagli uomini e dalle marche abbastanza di lusso! In questo post ho spiegato abbastanza i vantaggi di essere presenti su Google +.

Quali canali social utilizzare per la promozione del blog

Naturalmente non puoi essere presente su tutte le piattaforme! E’ impossibile, ma anche controproducente perché un giorno che vuoi presentare il tuo blog alle aziende devi avere almeno un canale forte! Un canale che funziona e che converte in qualche modo verso il blog o in modo indipendente. Certo che bisogna sempre tenerli d’occhio e valutare se non è giunto il momento di allargarsi, ma sicuramente non è opportuno, come si dice in polacco, tirare la coda a più pica pica nello stesso momento 😀 .

Ti allego una piccola check-list e se ti va condividi con me nei commenti le tue considerazioni in merito ai canali social che utilizzi per promuovere il tuo blog.

A presto.
Agnieszka